Appuntamento con la scienza

[20 giugno 2013]

Il 24 Giugno all’ex cinema Aurora in v.le I.Nievo, 28 – h.17.00 – si svolgerà l’assemblea degli aderenti a questa associazione livornese nata nel 2005.  Il Caffè della Scienza è una associazione il cui scopo principale è costituito dalla diffusione delle tematiche scientifiche, lo studio e l’approfondimento delle loro ricadute nella vita di tutti i giorni.

Anche quest’anno saranno organizzati una quindicina di eventi culturali grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno, del Comune di Livorno e di altri Enti territoriali.

Le iniziative del “Caffè” vengono realizzate soprattutto grazie al contributo del tutto volontario di giovani, tecnici, insegnanti, professionisti e lavoratori del CNR e dell’Università che, con il loro approccio tecnico, cercano di offrire una chiave di lettura delle veloci trasformazioni con cui la tecnologia pervade il nostro vivere quotidiano.

Tutto questo mentre vengono sempre più tagliate le risorse alle ricerche di base e applicate nell’ industria, nell’ Università, negli enti di ricerca e nel territorio; ricerche senza le quali non c’è crescita duratura, né tanto meno uno sviluppo sostenibile ed ambientale.

Nonostante ciò il Caffè ha esteso il suo raggio di azione a Rosignano, collaborando con l’associazione “Amici della Natura” ed a Pisa, collaborando con l’Associazione “La Limonaia”; con le due associazioni ha messo in cantiere alcune iniziative sotto elencate:

Lunedi 24 giugno Alle ore 17 all’ex cinema Aurora in v.le I.Nievo, 28  assemblea annuale del Caffe delle Scienza

Alle ore 20, seguirà la Cena Sociale in collaborazione con Le Salon du Cinema

Subito dopo, alle 21.15 ca., seguirà la

Presentazione del Manifesto di Carlo Bernardini e Francesco Lenci  

(due scienziati direttori di “SAPERE” la più antica e prestigiosa rivista di divulgazione scientifica italiana)

“Scendere da Babele – E’ possibile che ciò che è utile sia semplice da chiedere?” partecipa: Pietro Greco giornalista e divulgatore scientifico

Siete invitati a partecipare

Il presidente prof. Paolo Nanniperi