Campo Rosso a Castelfranco di Sotto, i controlli di ARPAT

[2 aprile 2014]

A seguito della notizia apparsa sul quotidiano Il Tirreno-Pontedera in data  30 marzo 2014 in merito all’osservazione da parte di alcuni cittadini di una colorazione intensa bruno rossastra di alcuni campi lungo via delle Confina, personale ARPAT si è recato sul posto dove ha potuto verificare quanto segnalato ed ha acquisito informazioni in merito.

L’agricoltore che risiede al confine col terreno “rosso” ha affermato che i terreni erano stati trattati con diserbo da una società agricola di San Miniato Basso per eliminare le erbacce e procedere poi alla coltura prevista.

Il personale ARPAT ha quindi contattato la ASL11 competente per territorio, che non era ancora a conoscenza dell’evento. A tale proposito i tecnici ASL addetti al settore fitosanitario hanno ipotizzato, in considerazione di analoghi eventi verificatisi negli anni precedenti, l’impiego di diserbo avente come principio attivo glifosate, agente chimico che sebbene il suo uso sia diffuso in agricoltura, si consiglia di utilizzare il meno possibile. Il diserbo attualmente  è in libera vendita ed è prevista la sola comunicazione preventiva agli enti competenti (Comune ed ASL), secondo il principio del silenzio-assenso.

I tecnici ASL verificheranno se tale comunicazione da parte della azienda interessata è regolarmente avvenuta, inoltre provvederanno a diffondere un comunicato stampa di tipo informativo ricalcando quello già emesso due anni fa per lo stesso problema.