Il lancio sulle onde di Radio Canada

Cercasi pipistrelli in Québec: l’appello del governo canadese ai cittadini

Le colonie di chirotteri decimate dalla sindrome del naso bianco

[28 agosto 2013]

Di fronte alla situazione catastrofica che colpisce i pipistrelli nella provincia francofona canadese del Quebec, il governo  ha chiesto l’aiuto dei cittadini per trovare le colonie dei chirotteri sopravvissuti alla sindrome del naso bianco, anche per comprendere meglio l’evoluzione del declino dei pipistrelli

Radio Canada, che ha fatto proprio e rilanciato l’appello, spiega che «Dall’inverno 2006 – 2007, un fungo causa un’infezione chiamata sindrome del naso bianco tra le popolazioni di pipistrelli del nord-est dell’America. La sindrome è stata osservata per la prima volta nei pipistrelli morti in ibernazione in una grotta nei pressi di Albany, nello Stato di New York. Fino ad ora, ha causato la morte di circa 5,7 –  6,7 milioni di pipistrelli in 22 Stati americani e in 5 Province canadesi. La sindrome si presenta come delle macchie bianche sulle ali e sul naso dei pipistrelli. Questa infezione si sviluppa durante l’ibernazione. Provoca risvegli più frequenti nei pipistrelli  che devono quindi attingere alle loro riserve di energia, fino a che non si indeboliscono durante l’inverno e muoiono».

Nel Quebec sono minacciate numerose specie di chirotteri, come il piccolo vespertilio bruno, che fino a poco tempo fa era la specie più comune, secondo il ministero dello sviluppo sostenibile, dell’ambiente, della fauna e dei parchi, «La specie ha conosciuto un declino superiore al 90%».

Lo scorso inverno le popolazioni di migliaia pipistrelli che vivevano in molte grotte e miniere del Quebec sono state decimate e diverse colonie sono ormai ridotte ad una trentina di individui per sito, mente in altri casi sono state completamente spazzate via. La sindrome del naso bianco è stata osservata in tutto il Quebec occidentale e, dallo scorso inverno, è arrivata fino a Chibougamau nel nord del Paese. Radio Canada dice che «Per il momento non è stata trovata sulla Côte-Nord ed a  Gaspésie.

Le specie più colpite sono: Myotis lucifugus, Myotis septentrionalis, Eptesicus fuscus e Perimyotis subflavus, mentre il Myotis sodalis, un’altra specie decimata dalla sindrome negli Usa, non è presente in Quebec

Il ministero vuole capire le cause del declino delle popolazioni di pipistrelli ed è particolarmente interessato ai luoghi dove le femmine si raggruppano per riprodursi e nutrire I cuccioli, queste nursery sono luoghi poco conosciuti in Quebec e che si trovano generalmente nelle soffitte, nei tetti ed in certi muri dei vecchi edifici, dove si accumula il calore.

Per questo i biologi ed il ministero dell’ambiente canadese chiedono ai cittadini di aiutarli a trovare le nursery dei pipistrelli  e dicono da Radio Canada: «Se conoscete un posto, come uno chalet, una casa, una rimessa, che è frequentata da un gruppo di pipistrelli durante l’estate, contattare il ministero a partire dal suo sito web o per telefono al numero 1 877 346-6763».