I delfini uccidono i giovani globicefali? Il lato oscuro di “Flipper”

Sarebbero stati dei tursiopi a ferire a morte il globicefalo arenato su una spiaggia delle Ebridi

[30 ottobre 2015]

globicefalo ferito

Alla fine i veterinari scozzesi hanno dovuto abbattere la giovane femmina di globicefalo (Globicephala melas)  di circa tre anni che era stata trovata gravemente ferita   il 27 ottobre a Dunvegan nell’isola di Sky , nelle Ebridi.

Ma il globicefalo questa volta non si è spiaggiato a causa di una malattia o perche disorientato da un sonar o dalleattvità petrolifere e gasiere offshore, e nemmeno per   lo scontro con un’imbarcazione: sul corpo, sulle pinne e sula pinna dorsale del giovane cetaceo sono stati trovati inequivocabile segni di morsi.

Anche si si è in attesa del rapporto finale in a seguito all’esame post mortem della femmina di globicefalo, allo Scottish Marine Animals Stranding Scheme and Hebridean Whale and Dolphin Trust (HWDT) sono convinti che i colpevoli della sua morte siano dei tursiopi (Tursiops truncatus), probabilmente appartenenti  il gruppo stanziale di delfini che vive al largo di Sky.

Conor Ryan, che si occupa di avvistamenti e spiaggiamenti di cetacei per conto dell’HWDT, ha detto a BBC News: «Se i tursiopi sono i colpevoli, questo sarebbe solo il secondo caso del genere di cui siamo a conoscenza  nel Regno Unito. I globicefali si spiaggiano spesso morti, e occasionalmente vivi, sulle nostre coste, ma raramente con questi tipi di lesioni».

In scozia vive la popolazione di tursiopi  residente più settentrionale del mondo che si ciba e riproduce a Moray Firth e nel Mare del Nord.

Charlie Phillips, di Whale and Dolphin Conservation , ha detto alla BBC che «Le lesioni potrebbero essere stati causati, mentre i delfini e i globicefali giocavano, o essere state inflitte in un atto di aggressione. Delfini e globicefali interagiscono nell’ambiente marino e questo è parte integrante del loro comportamento naturale. I delfini sono creature meravigliose, ma la gente dovrebbe ricordare che non sono qui soffici personaggi dei cartoni animati, hanno un lato oscuro. La distanza tra i segni dei denti sul tursiope aiuterà gli esperti a dire se è stato ferito dai tursiopi».

Degli spazi medi confermerebbero che sono i tursiopi i killer della giovane gloicefalo, mentre gli spazi più grandi sono lasciati dall’orca (Orcinus orca) e quelli più piccoli dal delfino comune (Delphinus delphis).