Come partecipare

Dall’Alto Vicentino 3mila euro per le migliori tesi di laurea sulla gestione dei rifiuti

Il concorso si rivolge a tutti i laureati delle università italiane: la domanda di partecipazione dovrà pervenire entro il 14 ottobre

[3 maggio 2017]

Alto Vicentino Ambiente, società partecipata da 31 Comuni dell’Alto Vicentino e dall’Unione montana e pietra angolare per la locale gestione integrata del ciclo dei rifiuti, nell’ambito della campagna “Scegli Meglio” bandisce la prima edizione del concorso che premia le migliori tesi di laurea discusse in Italia sulla gestione innovativa dei rifiuti, in molteplici ambiti: possono partecipare le tesi che trattano temi legati alle tecnologie, ai materiali riciclabili, ai trattamenti dei rifiuti, alla valorizzazione del rifiuto nella produzione di energia, a nuove forme di gestione/efficientamento del servizio di raccolta, ai sistemi di partnership per la riduzione dei rifiuti.

Il concorso – spiegano dall’azienda – si rivolge a tutti i laureati delle Università italiane che abbiano discusso o debbano discutere la tesi di laurea magistrale tra l’aprile del 2015 e l’ottobre del 2017. I premi in denaro verranno assegnati alle due tesi che si aggiudicheranno il punteggio maggiore, in particolare il primo classificato riceverà un premio di 2.000 euro e il secondo classificato uno di 1.000 euro; tutte le tesi dei partecipanti verranno sottoposte alla valutazione di una commissione e riceveranno un punteggio in base a diversi criteri. Gli esiti saranno pubblicati sul sito di AVA a partire dal 1° dicembre 2017.

La domanda di partecipazione, scaricabile dal sito www.altovicentinoambiente.it, dovrà pervenire entro e non oltre il 14 ottobre 2017 via mail a comunicazione@altovicentinoambiente.it oppure via fax al numero  0445 575813, mentre tutta la documentazione cartacea e in formato elettronico dovrà essere inviata entro il 6 novembre 2017: per qualsiasi informazione è possibile contattare Alto Vicentino Ambiente al numero 0445 575707 o alla mail comunicazione@altovicentinoambiente.it.

In allegato sono disponibili la domanda di partecipazione e il regolamento.