Green economy e sostenibilità, dall’università di Ferrara un’opportunità per i manager di domani

Nasce una nuova laurea magistrale dedicata allo sviluppo sostenibile

[30 aprile 2015]

La differenza tra parole vuote e possibilità di sviluppo, quando si parla di green economy e sostenibilità, la fanno le competenze. Quando sono presenti, pur tra le mille difficoltà presenti, anche in Italia riescono a dare i loro concreti frutti. Come ricorda a ogni piè sospinto il presidente della commissione Ambiente del Parlamento, Ermete Realacci, «nel nostro Paese, come evidenziato da una recente indagine promossa da Symbola e Unioncamere, già oggi esiste infatti un’Italia green che è fatta dal 22% delle imprese, che crea occupazione e ricchezza. Alle competenze green si devono 234.000 assunzioni programmate lo scorso anno: ben il 61% della domanda di lavoro. E proprio grazie a questa green Italy sono stati prodotti 101 miliardi di valore aggiunto, con un’occupazione di 3 milioni di green jobs».

Per dare fiato e corsa a questa realtà, utile allo sviluppo sostenibile del Paese e alla creazione di nuovi posti di lavoro, servono appunto le competenze necessarie come nutrimento. I corsi universitari necessari a formarle purtroppo non sono ancora molti e ricchi come dovrebbero, ed è per questo che ogni nuovo ingresso nel panorama dell’offerta formativa nazionale va accolto con entusiasmo. È il caso della laurea magistrale (master’s degree) Green Economy and Sustainability, al varo all’Università degli Studi di Ferrara per l’anno accademico 2015-2016.

Lezioni tenute esclusivamente in inglese, e dunque dal chiaro approccio internazionale, per formare laureati sono qualificati ad assumere posizioni manageriali o di consulenza nel settore in crescita della green economy. A una struttura di insegnamenti prettamente interdisciplinare si affianca la solidità dell’esperienza accademica ferrarese, con un ateneo che può far vanto di essere colonna fondante e fondatrice del Seeds, il Centro di ricerca interuniversitario Sustainability, Environmental Economics and Dynamics Studies diretto dall’economista ambientale Massimiliano Mazzanti.

Per presentazione e contatti: http://www.unife.it/economia/lm.economia/studiare/nuova-magistrale/green/greeneconomy.pdf