Quando sono le banche a farsi green

[7 maggio 2014]

Rispettare l’ambiente conviene anche da un punto di vista economico, un aspetto che è stato recepito anche dalle banche, grazie al lancio dei servizi online. Infatti è uno dei pochi sistemi che consentono di risparmiare tonnellate di carta e di decine di euro. Ma alcune realtà si sono spinte addirittura oltre, facendosi portatori o veicoli per il lancio di servizi o prodotti pensati proprio per sostenere i progetti a difesa dell’ambiente, come le forme di mutuo verde (a tassi agevolati) o i “green deposit”.

Aiutare l’ambiente senza rinunciare alla sicurezza

Uno dei problemi principali da considerare a riguardo è quello rappresentato della burocrazia. Aspetto che può essere superato attraverso l’adozione della firma digitale, che permette di sottoscrivere la maggior parte delle proposte di investimento, semplicemente attraverso l’autenticazione dal proprio conto corrente. Rimane comunque la questione delle carte di pagamento, che essendo plastificate, e ormai quasi tutte dotate di microchip, non possono essere facilmente avviate al riciclo, anche se di norma le banche dovrebbero provvedere al loro ritiro, annullamento (tramite il taglio della banda magnetica e del chip) e smaltimento. Si può anche ridurne il numero individuale, preferendo le carte multifunzione, che concentrano in sé la funzione bancomat, carta di credito (spesso anche a rate oltre che a saldo), oppure preferendo le carte conto che contemplano sia le funzioni di carte di pagamento che quelle tipiche dei conti correnti, senza rinunciare alla sicurezza, e con i vantaggi collegati ad eventuali promozioni sugli investimenti. Sono sempre più numerose le carte conto che hanno una durata media maggiore a quella prevista dalle normali carte di credito, oscillando dai tre ai 4 anni. Infine, nel caso in cui le carte non vengano ritirate dall’istituto di credito, si ha anche la possibilità di riutilizzarle in modo creativo (portachiavi, monili, ecc).

Massima sicurezza con i codici usa e getta

Ovviamente non bisogna trascurare l’aspetto della sicurezza, specialmente quando si sceglie di gestire i propri rapporti, e magari anche gli acquisti, proprio online. Grazie alle tecnologie che sono adottate sia da Visa che da Mastercard, attraverso l’uso delle carte di credito o delle carte conto con iban o delle poste, si possono fare acquisti in massima sicurezza, che permettono di usufruire di codici “virtuali” (quindi senza sprechi) da utilizzare una sola volta, così da annullare i rischi di clonazione della propria carta o del proprio conto.

(Publiredazionale)