Realacci, Rossella Muroni in Parlamento? «Buona notizia per chi ha a cuore l’ambiente»

«Ci accomuna l'impegno in Legambiente e l'idea di un ambientalismo attento alle ragioni delle persone e delle comunità»

[21 dicembre 2017]

Le storie personali di Ermete Realacci e Rossella Muroni sono inestricabilmente legate al nome di Legambiente, la più diffusa associazione ambientalista presente sul territorio italiano. Realacci ha preso per mano il Cigno verde agli albori, guidandolo come presidente dal 1987 al 2003 e meritandosi tuttora la carica di presidente onorario; anche Muroni è stata eletta alla carica di presidente nazionale nel 2015, per poi annunciare le dimissioni pochi giorni fa e l’entrata nei ranghi di Liberi E Uguali nel prestigioso ruolo di coordinatrice della campagna elettorale.

Ad oggi invece Realacci siede in Parlamento come presidente della commissione Ambiente della Camera, eletto con il Pd. Ma ciò non gli impedisce di spiegare che «la possibile elezione di Rossella Muroni in Parlamento nelle liste di “Liberi E Uguali”  è una buona notizia per chi ha a cuore l’ambiente e la prospettiva di un’Italia più pulita e civile».

«Ci accomuna l’impegno in Legambiente e l’idea – argomenta Realacci – di un ambientalismo attento alle ragioni delle persone e delle comunità. In questa Legislatura si sono ottenuti in Parlamento risultati importanti e attesi da molti anni, come l’approvazione della legge sugli ecoreati e di quella per la valorizzazione dei Piccoli Comuni. Da ultimo nella legge di Bilancio il divieto, per la prima volta nel mondo, per i cotton-fioc non biodegradabili e le microplastiche nei cosmetici.

Moltissimo resta da fare per contrastare i mutamenti climatici, tutelare la nostra bellezza, fare dell’ambiente sempre più una chiave per un’economia più a misura d’uomo e per questo più competitiva e in grado di produrre lavoro di qualità. Rossella – conclude Realacci – può aiutare questa spinta».