Pisa, a Ingegneria parte l’operazione Cieli puliti

[25 ottobre 2013]

Si è tenuta oggi, alla Scuola di Ingegneria dell’Università degli studi di Pisa, la prima riunione di tutti i partner del progetto GeTFuTuRe, insieme ai i rappresentanti di Avio Aero. Il consorzio pisano formato dal Dipartimento di ingegneria civile e industriale (Dici) dell’Università di Pisa e da due aziende del territorio, la società Catarsi Ing. Piero & C. di Fornacette e AM Testing, si è recentemente aggiudicato il bando “Clean Sky” (finanziato complessivamente dall’UE con 2,1 milioni di euro) facendo così partire GeTFuTuRe.

L’obiettivo del progetto, coordinato dal Dici, è quello di verificare le prestazioni di una innovativa trasmissione meccanica sviluppata da Avio Aero per un motore aeronautico di futura generazione, denominato Geared Turbo Fan, che promette vantaggi in termini di efficienza, di riduzione dei consumi e di emissione degli inquinanti.

Le attività principali del progetto (che ha già ricevuto un prefinanziamento di 1,5 milioni di euro dall’Unione europea) e che verranno svolte nei prossimi 20 mesi, sono la progettazione e la realizzazione del banco, Geared TurboFan Test Rig, sul quale verrà provata la trasmissione meccanica sviluppata da Avio Aero, l’esecuzione di prove sperimentali ed infine l’analisi dei risultati ottenuti.

Il Dici curerà l’adattamento della test facility, progetterà il banco Geared TurboFan Test Rig ed effettuerà l’analisi dei risultati delle prove; AM Testing supporterà il Dici nelle attività di progettazione e sarà responsabile del commissioning del sistema di prova e della conduzione dell’attività sperimentale, mentre la società Catarsi Ing. Piero & C. realizzerà e assemblerà il banco prova.