Lavoro in Valdicecina per ex Smith e disoccupati

Il Progetto Restart presentato a Pomarance

[9 ottobre 2017]

E’ stato presentato a Pomarnce il progetto Restart dei  Comuni della Valdicecina, con Volterra capofila, insieme al Consorzio per lo sviluppo delle aree geotermiche (Cosvig), Geo energy service (Ges) e la Misericordia di Pomarance.

Loris Martignoni, Sindaco di Pomarance (presenti anche consiglieri Monica Antoni e Loriano Fidanzi, che hanno seguito dall’inizio il progetto), ha detto che «Il nostro territorio è stato investito in modo non marginale dalla crisi della Smith. L’impegno della Regione era quello di intervenire in maniera attiva per trovare soluzioni che potessero rispondere ai bisogni evidenziati dai territori. Insieme al Comune di Volterra, il Comune di Pomarance ha raccolto l’occasione del bando del Fondo Sociale Europeo per cercare di individuare una soluzione utile al territorio. L’attivazione di un partenariato pubblico-privato adeguato, che potesse soddisfare i criteri richiesti dal bando, è stata possibile grazie alla disponibilità di soggetti come Ges e Misericordia di Pomarance che si sono fatti carico di dare una risposta alla nostra comunità. La presenza decisiva del Comune di Volterra ci ha permesso di coprire territorialmente l’area di crisi della Smith, attraverso un partenariato supportato in ogni fase progettuale (ed in quella concertativa con la Regione, successiva all’approvazione progettuale),  da Cosvig, senza il quale non saremmo riusciti a completare questo percorso».

L’assessore al turismo, attività produttive, agricoltura, artigianato e sviluppo economico del Comune di Volterra, Gianni Baruffa, ha sottolineato che «Il territorio sta cercando di dare risposte alle richieste evidenziate dal Sindaco di Pomarance. Non c’è una risposta sola al problema occupazionale, ma una serie di risposte che servono a vari livelli. Restart rappresenta in questo quadro sicuramente un importante segnale, raggiunto grazie ad uno sforzo non banale dal punto di vista organizzativo, amministrativo e finanziario di tutti i partner coinvolti nel progetto.

Lido Bartalesi Lenzi, della Venerabile Confraternita Misericordia di Pomarance, ha spiegato che «Lo spirito con il quale la Misericordia si è approcciata al progetto è stato quello volto ad individuare una prospettiva per i giovani del territorio. La finalità sociale del nostro coinvolgimento nel progetto è la risposta che ci sentivamo di dare ad una Comunità sempre molto attenta alle necessità della Misericordia stessa».

Perla Geo Energy Service (Ges) di Pomarance, che si occupa del teleriscaldamento, Roberto Amidei   ha evidenziato che «Ges, come realtà presente sul territorio ed attenta alle sue necessità, ha voluto sin dall’inizio rendersi parte attiva in un progetto che mira a dare delle risposte a bisogni concreti della comunità. Il percorso di crescita aziendale che sta attraversando Ges si raccorda coerentemente con le attività progettuali previste che vanno a valorizzare le conoscenze ancora presenti sul territorio».